Tu sei qui: Home

Pronti a partire per Lisbona!!

La delegazione italiana partecipa alla Conferenza europea dei giovani “Prendiamoci Cura del Pianeta” in Portogallo

 

 

Adottare un parco abbandonato vicino alla scuola, organizzare una raccolta di cellulari usati e di pile scariche, promuovere campagne di sensibilizzazione per il risparmio energetico nella scuola e sul territorio, migliorare la raccolta differenziata... Sono solo alcune delle azioni concrete che la delegazione italiana, composta da sei alunni delle scuole secondarie di I e II grado, un’ insegnante, una ricercatrice e due educatori, condividerà a Lisbona dal 21 al 25 maggio 2018 alla 3ª Conferenza europea “Prendiamoci Cura del Pianeta”.

 

lisbona panorama.jpg

lisbon.jpg

 

L'evento, organizzato ogni tre anni, ospiterà 120 ragazzi e ragazze rappresentanti di 10 Paesi europei che hanno intrapreso a livello nazionale il percorso di educazione ambientale e cittadinanza globale “Prendiamoci Cura del Pianeta”.


Durante l'anno scolastico 2017-2018, in Italia hanno partecipato al progetto circa 1500 alunni di 17 scuole appartenenti a 7 diverse regioni (Trentino Alto-Adige, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia). Il programma è stato coordinato dall'Associazione Viração&Jangada in collaborazione con l'Area della Ricerca del CNR di Bologna.

 

prendiamoci-cura-del-pianeta-2.jpg

"Si tratta di un percorso di cittadinanza attiva e di analisi dell'impronta ecologica delle scuole che vede i ragazzi in prima linea, sostenuti da insegnanti e genitori", spiega il coordinatore nazionale e giornalista Paulo Lima.

 

 

 

L'educomunicatore racconta che tra i mesi di febbraio e maggio gli alunni hanno organizzato delle assemblee nelle loro scuole per condividere quanto imparato durante il percorso formativo, redigendo manifesti pubblicitari e discutendo le azioni concrete da mettere in pratica per ridurre il loro impatto e quello delle scuole sull'ambiente locale. Il 16 marzo scorso, inoltre, presso l’Area della Ricerca di Bologna del CNR, 52 alunni e 15 insegnanti rappresentanti delle scuole italiane si sono riuniti con lo scopo di condividere le loro esperienze e redigere la Carta delle Responsabilità italiana 2018, un documento politico che verrà consegnato ai sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto, nonché agli assessori all'ambiente e ai presidi delle scuole partecipanti.

La Carta raccoglie le responsabilità e le azioni comuni delle scuole secondarie di vari indirizzi:

“Con questo documento vogliamo far capire che, nonostante la nostra giovane età, possiamo contribuire, nel nostro piccolo, a prenderci cura dell’ambiente. Abbiamo però bisogno dell’aiuto di tutti voi”.

 

Carta2018 1.jpg Carta2018 2.jpg

Il percorso "Prendiamoci Cura del Pianeta" è stato lanciato a livello internazionale nel 2008 su iniziativa del Ministero dell’Educazione brasiliano, che ha organizzato nel giugno 2010 la 1ª Conferenza Internazionale dei Giovani sul tema “Responsabilità e Ambiente” a cui hanno partecipato 550 giovani di età compresa tra 12 e 15 anni, delegati di 47 paesi diversi. In Italia, l'iniziativa è partita nel 2009 con il coordinamento dell'Associazione Viração&Jangada e del CNR. L’ Associazione francese Monde Pluriel è il coordinatore per quanto riguarda la tappa europea.

 

Contatti:

Giulia De Paoli - Email: giulia.depaoli@viracaoejangada.org - Cell.: 3465267265

Contatti
topo_vw_novo.png
Paulo Lima
paulo@viracao.org

logoCNR.jpg
Francesca Alvisi
f.alvisi@ismar.cnr.it

LogoMDPHD.png
Nina Taarabit
nina.taarabit@mondepluriel.org

Seguici anche su Facebook!

 

e sul sito web europeo LTCP!

« agosto 2019 »
agosto
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Enti Patrocinatori

Il progetto europeo Prendiamoci Cura del Pianeta esiste grazie al supporto morale e finanziario di molti partner.
Oltre a quelli qui presentati, ogni paese partecipante ha i propri partner nazionali.

In Italia è patrocinato dal CNR.